Lucidatrice a nastro

La macchina è costituita da un basamento composto da lamiera pressopiegata elettrosaldata con profili in acciaio interamente zincato per una protezione maggiore dalla corrosione. Il nastro scorre su di un piano in acciaio inox, ed è movimentato da un motoriduttore collegato ad inverter. I mandrini porta abrasivi sono indipendenti tra di loro e quindi azionati ognuno da un motore diverso; inoltre sono cromati e protetti da cuffie in materiale resistente all'umidità, mentre per la loro movimentazione vengono utilizzati pistoni pneumatici. La traslazione del ponte porta-mandrini è data da un motoriduttore collegato ad inverter scorrendo su guide a bagno d'olio coperte da nastri in pvc.
L'apparecchiatura elettrica è contenuta in casse elettriche di cui una è il pannello di comando. Il PLC (Program Logic Control) per la gestione ed il controllo della salita/discesa delle teste porta abrasivi in funzione della lunghezza del materiale ha la possibilità di lavorare in discontinuo per pezzi particolari con modifica del pannello di comando.